NEWS

EA EARNINGS – Q4 2019

Come ogni fine trimestre, EA ha recentemente tenuto la sua quarta e ultima Earnings Call del 2019. Questa è rivolta ai propri investitori e illustra i dati degli ultimi 3 mesi e prospetta quelli dei mesi a venire. Abbiamo estrapolato le informazioni che crediamo essere più rilevanti per i fan di Battlefield. A parlare sono Andrew Wilson (CEO) e Blake J. Jorgensen (COO & CFO).

LE DICHIARAZIONI DI EA

ANDREW WILSON (CEO)

• “La modalità Battle Royale “Firestorm” rappresenta l’evento “live service” di Battlefield più grande mai realizzato, con una crescita in termini di utenza giocante pari a circa il 60%, settimana dopo settimana. All’EA PLAY di giugno (10-12) mostreremo le nuove, eccitanti esperienze in arrivo su Battlefield V, incluse nuove modalità e mappe.”
• “I nostri programmi competitive continueranno a occupare un importante punto di riferimento per EA, grazie alle modalità competitive di FIFA e Madden, agli ecosistemi globali di tornei e ai programmi eSport di alta qualità, con i quali aumenteremo il numero di giocatori, spettatori e sponsor.”
• “Grazie a grandi giochi e a servizi di spessore, offriremo nuovi modi di giocare, guardare e competere. Le modalità competitive sono le protagoniste di grande partecipazione e coinvolgimento da parte dei giocatori di FIFA e Madden. I nostri tornei eSport di punta sono stati caratterizzati da un record di spettatori, e abbiamo espanso le nostre strutture per le trasmissioni televisive (il nuovo studio a Redwood Shores, n.d.a), portando avanti le partnership con ESPN2 e TwitchTV. In questo modo, raggiungeremo un numero sempre più alto di ascolti.
Se a ciò aggiungiamo nuovi sponsor e nuovi brand che si sono uniti ai nostri partner e che ci permettono di connetterci a sempre più fan in tutto il mondo, il nostro ruolo all’interno del movimento eSport è evidentemente in continua crescita. Queste priorità ci aiuteranno a soddisfare una base di giocatori globale in continua espansione.”
• “Per quanto riguarda Battlefield V, credo che la mancata presenza della modalità Battle Royal al lancio abbia avuto un impatto negativo. Penso che i giocatori la volessero davvero. Ora, però, l’abbiamo introdotta, e il nostro team di Battlefield continuerà a dedicarsi anima e corpo al gioco.”

BLAKE J. JORGENSEN (COO & CFO)

• “Il guadagno netto di EA per l’anno fiscale 2019 è di 4,95 miliardi di dollari.”
• “Di recente, abbiamo lanciato Firestorm, la modalità Battle Royale di Battlefield V, che ha contribuito a far sì che più di 1 milione di giocatori tornassero a giocare. Il nostro impegno nei confronti dei giocatori rimane costante, grazie anche ai corposi contenuti “live service” in arrivo su Battlefield.”
• “La nostra esperienza per quanto riguarda le trasmissioni televisive migliora anno dopo anno. Abbiamo investito parecchio quest’anno, come anticipato da Andrew, costruendo il nostro primo studio privato, che ci permette di andare in onda direttamente su ESPN2, o sulle piattaforme di altri nostri partner. In questo modo, possiamo riadattare lo studio per qualsiasi nostro gioco. Al momento è stato pensato per mandare in onda eventi di Madden, ma possiamo facilmente modificarlo in uno studio per FIFA, Apex Legends, o quello che sia.”

COSA POSSIAMO DEDURRE
Ciò che possiamo notare è che, per quanto riguarda Battlefield V, non c’è stata alcuna dichiarazione esplicita da parte di EA riguardo eventi eSport dedicati al titolo DICE. D’altro canto, le parole di elogio per il settore eSport, l’insistenza sul tema di fronte agli investitori e il fatto di aver costruito uno studio televisivo privato sono tutti indicatori di una chiara intenzione di EA per gli anni a venire, non solo per FIFA e Madden, ma per qualsiasi altro gioco che si presti a eventi competitive.
Sappiamo che all’EA PLAY di giugno verrà presentata la modalità competitiva 5v5 di BFV. Se consideriamo che questa Earnings Call si incentrava sui risultati degli ultimi 3 mesi (dominati dallo straordinario successo di Apex Legends, capace di attrarre più di 50 milioni di giocatori in poco più di un mese) e sulla previsione per i prossimi 3, non desta particolare sospetto il mancato annuncio di leghe ufficiali per Battlefield. Realisticamente parlando, ci aspettiamo un periodo di rodaggio della modalità, prima che sia sufficientemente solida e pronta per essere trasmessa sui grandi schermi. Senza contare il periodo di tempo necessario per la formazione di team professionali.
La fiducia nell’eSport di Battlefield, dunque, rimane viva e, anzi, è più forte che mai, e tutta la community (italiana e internazionale) è chiamata a unirsi per far sentire la propria presenza.

EVENTI ESB E CIB

A tal proposito, non possiamo che sottolineare la straordinaria partecipazione alla Pre-Season della ESB League. Desta stupore il numero di team e giocatori iscritti, con PS4 a dominare largamente la scena, in particolare per l’assenza di server privati:
• PS4: 6 divisioni (3 EU; 1 NA; 2 SA) e 48 team
• X1: 1 divisione (EU) e 8 team
• PC: 2 divisioni (EU & NA) e 16 team
• Totale: 72 team e 1440 giocatori

Approffittiamo dell’occasione per ricordare che le iscrizioni per il campionato CIB PS4 di Conquista a squadre chiudono domenica, 12 maggio 2019, alle 16:00. Per tutti i dettagli, potete leggere il nostro articolo dedicato.

• FONTE EA: LINK
Prince  |  Autore
10 Maggio 2019  |  Data articolo
Visualizza ultime news